PRATO - SITO IMPIANTISTICO PARONESE
Il sito impiantistico Paronese, ubicato nella zona industriale Macrolotto, nel comune di Prato, è un complesso impiantistico dedicato alla gestione integrata dei rifiuti urbani, nonché al trattamento del Rifiuto Residuale della Raccolta differenziata (RUR).
Il sito è suddiviso nei seguenti lotti funzionali:
  • Lotto 1 – Suddiviso tra “area interna”, in cui si trova l’impianto di trattamento meccanico dei rifiuti per la produzione di CSS e “area esterna” dove avvengono le operazioni di stoccaggio delle raccolte diferenziate
  • Lotto 2 – Impianto per la gestione delle raccolte differenziate
  • Lotto 3 – Edificio a supporto dei servizi di igiene urbana
  • Lotto 4 – Palazzina direzionale
 
Impianto di trattamento meccanico dei rifiuti per la produzione di CSS (Lotto 1 – interno)
L’impianto, situato nel Lotto 1 area interna, è autorizzato al trattamento di 150.000 t/anno.
Opera attualmente il trattamento meccanico di selezione dei rifiuti urbani indifferenziati, assimilati e dei rifiuti speciali non pericolosi, per la separazione della frazione secca da quella umida, il recupero dei metalli, ed un successivo trattamento di raffinazione, più o meno spinto, mirato alla produzione di CSS.
I rifiuti destinati al trattamento meccanico subiscono le seguenti lavorazioni:
  • Triturazione primaria (trituratore monoalbero);
  • Deferrizzazione (elettro-calamita deferrizzatrice)
  • Vagliatura (vaglio rotativo con maglie a 50 mm). Il sottovaglio che si origina viene avviato a trattamento di stabilizzazione presso impianti terzi
  • Triturazione secondaria (trituratore monoalbero)
  • Separazione balistica (separatore gravimetrico). La frazione pesante che si origina è sottoposta ad ulteriore separazione di metalli sulla frazione pesante. La linea è dotata di selezione ottica per l’eventuale recupero di materiali specifici (es: PET)
  • Raffinazione (trituratore bialbero). Agisce sulla frazione leggera in uscita dal separatore balistico. La pezzatura in uscita è regolabile grazie alla possibilità di installare griglie per il controllo della pezzatura di geometria variabile (da 60 mm a 20 mm)
  • Pellettizzazione (eventuale)
  • Stoccaggio CSS
In funzione delle possibilità di collocazione dei prodotti dei trattamenti le lavorazioni possono spingersi sino alla produzione di CSS con differenti gradi di raffinazione o, in alternativa, di sovvallo secco trito-vagliato da destinare a recupero energetico od a smaltimento in discarica.
 
Piattaforma Ecologica (Lotto 1 – esterno)
La Piattaforma Ecologica denominata, autorizzata per 55.000 t/anno, ospita lo stoccaggio delle frazioni raccolte in maniera differenziata sul territorio oppure conferite da utenze non domestiche contrattualizzate. Gli stoccaggi avvengono sia al coperto che in piazzale all’aperto a seconda della frazione di rifiuto stoccata, in conformità con quanto disposto dall’autorizzazione integrata ambientale.
 
Impianto per la gestione delle raccolte differenziate (Lotto 2)
Il Lotto 2 ospita l’impianto per la valorizzazione delle raccolte differenziate, per un massimo autorizzato di 50.000 t/anno. In questo edificio vengono gestiti (mediante selezione, pressatura, sanificazione, etc.)  principalmente gli imballaggi in plastica assimilati e speciali provenienti da raccolta porta a porta presso utenze non domestiche.
In questo edificio è autorizzata anche la gestione di ulteriori tipi di rifiuti quali scarti tessili, oli alimentari, carta e cartone, altri tipi di rifiuto da imballaggio.
 
Edificio a supporto dei servizi di igiene urbana (Lotto 3)
Il Lotto 3 è l’edificio polifunzionale a supporto dei servizi di igiene ambientale ed ospita uffici, magazzini e spogliatoi, nonché l’officina e il lavaggio mezzi per la gestione della flotta aziendale. Il Lotto 3 è inoltre dotato di appositi locali per lo stoccaggio di rifiuti particolari o pericolosi che derivano dalla raccolta sul territorio di rifiuti abbandonati, in attesa del ritiro da parte di ditte specializzate allo smaltimento.